Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per fruire del sito è necessario acconsentire o modificare le impostazioni del proprio browser. Per saperne di piu leggi l'informativa sulla privacy.

1. Aree di rischio comuni e obbligatorie;

2. Elenco esemplificativo di processi a maggior rischio corruttivo riguardanti le istituzioni scolastiche;

3. Elenco degli obblighi di pubblicazione vigenti, applicazione alle istituzioni scolastiche - Ambito soggettivo di applicazioni degli obblighi;

4. D.lgs 14/3/2013, n. 33 - Riordino delle discipline riguardanti il diritto di accesso civico agli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni;

5. La trasparenza amministrativa dopo il d.lsg 97/2016;

6. Istanze di accesso civico ex art. 5 d,lgs 14/3/2013, n. 33;

7. Piano triennale di prevenzione della corruzione 2016/2018 - U.S.R. Sardegna;

8. Piano triennale di prevenzione della corruzione 2016/2018 - U.S.R. Sardegna; INDICE;

9. Rchiesta di accesso civico generalizzato ai sensi art. 5, comma 2, del d.lsg 14/3/2013, n. 33;

10. Modello proposto per la segnalazione di condotte illecite.

INFORMATIVA

Come noto, il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza 2018/2020 (nel seguito PTPCT) redatto dall'USR Sardegna nel suo ruolo di Responsabile per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza (RPCT) prevede che sia effettuato annualmente un monitoraggio atto a verificare lo stato di attuazione delle misure organizzative di prevenzione della corruzione e delle misure per la trasparenza nonché per acquisire i dati necessari per la compilazione, che spetta al RPCT, della Relazione annuale prevista dall’art. 1, comma 14, della L. 190/2012.

Con nota prot. n. 18451 del 29.10.2018 (vedere anche allegato A della circolare) l'USR Sardegna ha quindi avviato la consultazione rivolta a tutte le scuole sarde che verrà condotto attraverso un questionario disponibile al link https://goo.gl/MZdgL9 da completare entro la data del 30 novembre 2018.

In questo wiki sulla nostra piattaforma alfresco abbiamo voluto realizzare una guida alla compilazione del questionario dell'USR che possa essere d'aiuto a tutte le scuole assistite da Vargiu Scuola Srl. 

ANAGRAFICA DELL'ISTITUZIONE SCOLASTICA

Indicare se l'istituzione scolastica è statale o paritaria 

Tipologia di scuola

Codice meccanografico

Ambito Territoriale di appartenenza

Denominazione

Comune di appartenenza

Provincia di appartenenza 

L'attuale situazione del dominio di riferimento del sito web dell'Istituzione Scolastica risulta:

  1. Dominio DIVERSO da ".GOV.IT"
  2. Dominio DIVERSO da ".GOV.IT" con prevista migrazione a ".EDU.IT"
  3. Dominio ".GOV.IT" con prevista migrazione a ".EDU.IT" entro Dicembre 2018
  4. Dominio ".GOV.IT" con prevista migrazione a ".EDU.IT" entro il 2019

Nota VargiuScuola:  le scuole nelle quali VargiuScuola amministra il sito e che hanno già risposto al questionario da noi sottoposto per avviare il processo di migrazione al dominio EDU.IT possono indicare come termine di prevista migrazione il dicembre 2018.  

Sito web (indicare)

1. MISURE GENERALI FINALIZZATE ALLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

1.A) Sezione "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE"

E' presente sulla home page del sito web dell'Istituzione Scolastica di appartenenza, IN POSIZIONE CHIARAMENTE VISIBILE, la sezione denominata "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" ?

Nota VargiuScuola: ogni amministrazione pubblica deve avere nella home page del sito web istituzionale la sezione denominata "amministrazione trasparente”. Ove così non fosse provvedere subito alla realizzazione della sezione e rispondere si.

La sezione "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" viene costantemente aggiornata ?

Nota VargiuScuola: la sezione AT deve essere costantemente aggiornata

1.B) LINK al PTPCT 2018/2020 per le Istituzioni Scolastiche della Sardegna

E' presente, nella sezione "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE/ALTRI CONTENUTI" del sito web dell'Istituzione Scolastica, il link al PTPCT 2018/2020 per le Istituzioni Scolastiche della Sardegna dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna ( http://www.sardegna.istruzione.it/amministrazione_trasparente/allegati/MIUR.AOOUFGAB.REGISTRO%20DECRETI.0000067.31-01-2018%20-P.T.P.C.T..pdf)

Nota VargiuScuola: in Amministrazione Trasparente/Altri contenuti deve essere messo il link al PTPCT 2018/2020 che può essere scaricato dal sito dell'USR Sardegna

1.C) DATI e INFORMAZIONI RICHIESTI ai TITOLARI di INCARICHI DIRIGENZIALI nelle AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

Inserire il link alla pagina web del sito dell'istituzione scolastica in cui sono pubblicati i dati e le informazioni richiesti ai titolari di incarichi dirigenziali nelle amministrazioni pubbliche, come previsto dall'art. 14 del D.Lgs. n. 33/2013, come modificato dal D.Lgs. n. 97/2016, Delibere ANAC n. 241/2017 e n. 382/2017 e alla luce di quanto riportato nel Comunicato del Presidente dell'ANAC del 7 marzo 2018 

Nota VargiuScuola: Il DL 97/2016 (FOIA) ha esteso alle figure quali i dirigenti scolastici gli obblighi di pubblicazione già previsti per i titolari di incarichi politici dal comma 1 dell’art. 14 del DL 33/2013. In seguito sono intervenute:

delibera ANAC 241/2017 che esonera i dirigenti scolastici dall'obbligo di pubblicazione del proprio stato patrimoniale come previsto dalla lettera f, comma 1, art 14 DL 33/2013

delibera ANAC 382/2017 che sospende per tutti i dirigenti pubblici in via cautelare la pubblicazione delle informazioni di cui alla lettera c, comma 1, art. 14 DL 33/2013 (compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione dell’incarico, importi di viaggi di servizio e missioni pagati con fondi pubblici)

Comunicato del Presidente dell'ANAC 7/3/2018 in cui si conferma la sospensiva della pubblicazione dei dati relativi allo stato reddituale e patrimoniale dei dirigenti pubblici

Allo stato attuale quindi i dirigenti scolastici devono pubblicare in Amministrazione trasparente:

 a) l'atto di nomina o di proclamazione, con l'indicazione della durata dell'incarico;

 b) il curriculum;

 d) i dati relativi all'assunzione di altre cariche, presso enti pubblici o privati, ed i relativi compensi a qualsiasi titolo corrisposti;

 e) gli altri eventuali incarichi con oneri a carico della finanza pubblica e l'indicazione dei compensi spettanti;

NON sono tenuti a pubblicare:

c) compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione dell’incarico; importi di viaggi di servizio e missioni pagati con fondi pubblici;

f) le dichiarazioni relative allo stato patrimoniale del soggetto, del coniuge non separato e dei parenti entro il secondo grado, ove gli stessi vi consentano. Viene in ogni caso data evidenza al mancato consenso.

1.D) MONITORAGGIO TEMPI PROCEDIMENTALI 

E' stato effettuato, successivamente alla rilevazione del Dicembre 2017, il monitoraggio delle attività al fine di verificare il rispetto dei tempi procedimentali (Paragrafo 5.7 pag. 78 - PTPCT 2018/2020)?

Indicare le date di svolgimento del monitoraggio (nel formato gg/mm/aaaa)

I risultati del monitoraggio hanno evidenziato criticità? 

Sebbene l'art. 24 del d.lgs.33/2013 (relativo alla pubblicazione dei dati aggregati dell'attività amministrativa e dei risultati del monitoraggio periodico concernente il rispetto dei tempi procedimentali) sia stato interamente abrogato dall'art. 43 del D.Lgs. 97/2016, è presente, nella sezione "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE/ATTIVITA' E PROCEDIMENTI/MONITORAGGIO TEMPI PROCEDIMENTALI" la tabella aggiornata di cui al Paragrafo 5.7 (pag.78) del PTCPT 2018/2020 contenente i termini dei procedimenti? 

Nota VargiuScuola: in ottemperanza delle disposizioni contenute all'art. 24 del DL 33/2013 (ora abrogato dall'art. 43 del DL 97/2016) il PTPCT 2018/2020 prevedeva la pubblicazione nella sezione "Amministrazione trasparente - Attività e procedimenti - monitoraggio tempi procedimentali" di una tabella che riporti per ciascun procedimento le seguenti informazioni: 

  • Procedimento (breve descrizione e rif. normativi utili)
  • Termini di conclusione
  • Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria
  • Nominativo responsabile del procedimento (recapiti)
  • Responsabile del provvedimento finale (recapiti)
  • Titolare potere sostitutivo
  • Documenti da allegare all'istanza e modulistica
  • Modalità acquisizione informazioni
  • Link di accesso al servizio online (se esistente)
  • Modalità per l'effettuazione di pagamenti (se necessari)

 Vargiu Scuola mette a disposizione sulla piattaforma Alfresco un modello scaricabile dal link 

1.E) ACCESSO DOCUMENTALE, CIVICO SEMPLICE E CIVICO GENERALIZZATO

Sono stati disciplinati, in apposito spazio della sezione denominata “AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE/ALTRI CONTENUTI" del sito istituzionale dell'istituzione scolastica, i tempi, le condizioni, le modalità di accesso documentale, civico semplice e generalizzato, precisando, per ciascuna tipologia di accesso i responsabili, i titolari del potere sostitutivo e le azioni che il richiedente potrà porre in essere in caso di ritardo o mancata risposta nei tempi previsti ovvero nei casi di diniego totale o parziale (Paragrafi: 5.1.7.1 pag. 68, 5.1.7.1.1 pag. 69, 5.1.7.1.2 pag.68 - PTPC 2018/2020)?

Nota VargiuScuola:ricordiamo che esistono due fattispecie di accesso civico

< Diritto di accesso civico semplice: è quello introdotto dal DL 33/2013 e che riconosce il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati, oggetto di pubblicazione obbligatoria secondo le vigenti disposizioni normative, qualora le pubbliche amministrazioni ne abbiano omesso la pubblicazione

< Diritto di accesso civico generalizzato: è quello introdotto dal DL 97/2016 (FOIA) che riconosce il diritto da parte di un qualunque cittadino di accedere, a richiesta, ai dati e ai documenti detenuti da una pubblica amministrazione, ulteriori rispetto a quelli di cui è previsto l’obbligo di pubblicazione.

Il DL 33/2013 prevede che le informazioni relative ai tempi, condizioni e modalità di accesso debbano essere pubblicate in "Amministrazione Trasparente / Altri contenuti". Nella stessa sezione devono anche essere indicati i responsabili ed i titolari del potere sostitutivo e le azioni che il richiedente potrà porre in essere in caso di ritardo o mancata risposta nei tempi previsti ovvero nei casi di diniego totale o parziale.

E' stato evidenziato nella sezione "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE/ALTRI CONTENUTI" che il TITOLARE DEL POTERE SOSTITUTIVO, nelle istituzioni scolastiche e con particolare riferimento all'accesso civico, è individuato nel Dirigente dell'Ambito Territoriale competente (Paragrafo 5.3 pag. 72 - PTPC 2018/2020)? 

NOTA VARGIUSCUOLA: In "Amministrazione Trasparente / Altri contenuti" va specificato che il titolare del potere sostitutivo relativamente all'accesso civico nelle istituzioni scolastiche è individuato nel Dirigente dell'Ambito Territoriale competente (informazione da inserire anche nelle informative e nelle modulistiche riportate al punto seguente)

E' stata utilizzata apposita modulistica per la gestione dell'accesso civico semplice e generalizzato (Paragrafi: 5.1.7.1.1 pag. 68 e 5.1.7.1.2 pag. 69 - PTPC 2018/2020)?

NOTA VARGIUSCUOLA: Per le scuole in contratto mettiamo a disposizione i seguenti modelli da pubblicare in "Amministrazione Trasparente/ Altri Contenuti"

E’ stato istituito, implementato e tenuto costantemente aggiornato, in apposito spazio della sezione denominata “AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE/ALTRI CONTENUTI”, il "Registro degli Accessi" contenente gli estremi delle istanze presentate e il relativo esito, nel rispetto della normativa privacy (Paragrafo 5.1.7.1 pag. 68 - PTPC 2018-2020)?

NOTA VARGIUSCUOLA: in "Amministrazione Trasparente/ Altri Contenuti" deve essere pubblicato il registro delle istanze di accesso inoltrate all'amministrazione con il relativo esito. In Alfresco il modello del registro da pubblicare.  

E' stato effettuato un monitoraggio trimestrale sull'applicazione del FOIA (Freedom of Information Act)?

1.F) WHISTLEBLOWER

Come previsto dal paragrafo 5.4.2 (pag.74) del PTPC 2018/2020, sono stati individuati autonomi strumenti per la formulazione di segnalazioni di illeciti da parte del dipendente (whistleblower), nel rispetto delle condizioni di tutela previste dall'art. 54 bis del D.Lgs 165/2001? 

Nota VargiuScuola: La tutela del whistleblower (il dipendente pubblico che segnala illeciti) è un dovere di tutte le amministrazioni pubbliche le quali, a tal fine, devono assumere “concrete misure di tutela del dipendente” da specificare nel Piano triennale di prevenzione della corruzione. 

La Legge 190/2012 ha aggiunto al D. Lgs. 165/2001 l’articolo 54-bis che prevede che il pubblico dipendente che denunci all'autorità giudiziaria o alla Corte dei conti, o all'A.N.A.C., ovvero riferisca al proprio Dirigente Scolastico condotte illecite di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro, non possa “essere sanzionato, licenziato o sottoposto ad una misura discriminatoria, diretta o indiretta, avente effetti sulle condizioni di lavoro per motivi collegati direttamente o indirettamente alla denuncia”.

L’articolo 54-bis delinea una “protezione generale ed astratta” che deve essere completata con concrete misure di tutela del dipendente. Tutela che, in ogni caso, deve essere assicurata da tutti i soggetti che ricevono la segnalazione. Il Piano nazionale anticorruzione prevede, tra azioni e misure generali per la prevenzione della corruzione e, in particolare, fra quelle obbligatorie, che le amministrazioni pubbliche debbano tutelare il dipendente che segnala condotte illecite. Il P.N.A. impone alle pubbliche amministrazioni, di cui all’art. 1 co. 2 del D. Lgs. 165/2001, l’assunzione dei “necessari accorgimenti tecnici per dare attuazione alla tutela del dipendente che effettua le segnalazioni”.

Le misure di tutela del whistleblower devono essere implementate, “con tempestività”, attraverso il Piano triennale di prevenzione della corruzione (P.T.P.C.). I Dirigenti Scolastici devono quindi definire delle procedure che facilitino le segnalazioni di eventuali whisterblower e ne garantiscano la tutela. 

Indicare quali strumenti sono stati individuati per la formulazione di segnalazioni di illeciti da parte del dipendente (whistleblower)

NOTA VARGIUSCUOLA: a nostro parere, in assenza di altre azioni intraprese, devono essere citate almeno le seguenti misure:

1) realizzazione di una casella di posta elettronica riservata al dirigente scoalstico e destinata alla ricezione delle segnalazioni di illeciti

2) pubbicazione in "Amministrazione Trasparente/ Altri Contenuti/Anticorruzione" di una completa informativa sul whistleblowing e le procedure adottate dall’istituto per la sua gestione

1.G) GARE d'APPALTO, LAVORI, SERVIZI, VANTAGGI ECONOMICI

L'Istituzione Scolastica è stazione appaltante? 

In caso di risposta affermativa: sono pubblicate, nella sezione "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE/BANDI DI GARA E CONTRATTI" del sito web dell'Istituzione Scolastica, per ogni gara d'appalto le informazioni di cui al Paragrafo 5.1.5 (pag. 62) del PTPC 2018/2020 nonché, secondo le previste modalità, la tabella riassuntiva ?

 NOTA VARGIUSCUOLA: il PTPCT 2018/2020 al paragrafo 5.1.5 cita gli obblighi per le pubbliche amministrazioni derivanti dal comma 32 dell’articolo 1 della Legge 190/2012 che richiede, per ciascuna gara d’appalto, la pubblicazione nei propri siti web delle seguenti informazioni:

a) la struttura proponente; 

b) l'oggetto del bando; 

c) l'elenco degli operatori invitati a presentare offerte;

d) l'aggiudicatario;

e) l'importo di aggiudicazione;

f) i tempi di completamento dell'opera, servizio o fornitura;

g) l'importo delle somme liquidate.

E' stata curata la trasmissione all'ANAC della tabella riassuntiva delle informazioni di cui al paragrafo 5.1.5 (pag. 62) del PTPC 2018-2020, relative all'anno precedente?

NOTA VARGIUSCUOLA: la domanda fa riferimento all'obbligo di pubblicazione entro il 31 gennaio di ogni anno del file in formato XML con le informazioni relative agli acquisti effettuati nel corso dell’anno appena concluso. Ricordiamo che entro tale data va inviato ad ANAC un messaggio PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. attestante l’avvenuto adempimento e con l'indicazione dell'URL di pubbloicazione del file XML. 

E' stata curata la trasmissione al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza della tabella riassuntiva di cui al paragrafo 5.1.6.1 (pagg. 63-64) del PTPC 2018-2020?

NOTA VARGIUSCUOLA: le stesse informazioni relative agli acquisti effettuati nel corso dell'anno presenti nel file XML prodotto per ANAC devono essere riportate in una tabella in formato XLS che deve essere pubblicata sul sito web istituzionale, nella sezione "Amministrazione trasparente / Bandi di gara e contratti", entro il 31 gennaio di ogni anno. Dette informazioni in formato .XLS dovranno essere, altresì, trasmesse al Responsabile della Prevenzione della Corruzione entro il 10 febbraio di ciascun anno all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. al fine di consentire il monitoraggio sull’effettivo assolvimento dell’obbligo.

E' presente, sul sito web dell'istituzione scolastica, all'interno della sezione "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE/ALTRI CONTENUTI/CORRUZIONE" il modello del patto d'Integrità, pubblicato sul sito dell'USR Sardegna ? (http://www.sardegna.istruzione.it/amministrazione_trasparente/allegati/All1_Patto_di_integrita-USR%20Sardegna_ott2018.pdf)

NOTA VARGIUSCUOLA: chi non lo avesse ancora fatto provveda allo scaricamento del modello del patto di integrità e al suo caricamento in “Amministrazione Trasparente / altri contenuti / Corruzione”

Indicare le motivazioni della mancata pubblicazione del modello di Patto d'Integrità

E' garantito il principio di rotazione nella formazione di commissioni per la scelta dei contraenti per l'affidamento di lavori, forniture e servizi, per la concessione o l'erogazione di sovvenzioni, contributi, sussidi, ausili finanziari, nonché per l'attribuzione di vantaggi economici di qualsiasi genere, come previsto dal paragrafo 6.3.1 (pag.81) del PTPC 2018-2020 ?

NOTA VARGIUSCUOLA: il DS deve sempre tenere presente il principio di rotazione delle commissioni per la scelta del contraente. 

Il Dirigente Scolastico ha correttamente vigilato sulla sottoscrizione, da parte del dipendente assegnatario di uno degli incarichi relativi alle suddette commissioni, della dichiarazione sostitutiva di certificazione ex art.46 - DPR 445/2000, come previsto dal paragrafo 6.3.1 (pag.81) del PTPC 2018/2020 ?

NOTA VARGIUSCUOLA: Il comma 46 dell’articolo 1 della Legge n. 190/2012 preclude a tutti coloro che sono stati condannati, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel capo I del titolo II del libro secondo del codice penale, “di fare parte delle commissioni per la scelta del contraente per l'affidamento di lavori, forniture e servizi, per la concessione o l'erogazione di sovvenzioni, contributi, sussidi, ausili finanziari, nonché per l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere”. I Dirigenti Scolastici sono quindi tenuti ad acquisire da tutti i partecipanti alla commissione la dichiarazione sostitutiva di certificazione ex articolo 46 del D.P.R. n. 445/2000 in cui si attesti, contestualmente all’accettazione, l’assenza di condanne penali per reati previsti nel capo I del Titolo II del libro secondo del codice penale.

Il Dirigente Scolastico ha correttamente acquisito la dichiarazione di autocertificazione, ai sensi dell'art.20 - DLgs 39/2013, dei componenti delle commissioni di gara per la scelta del contraente per l'affidamento di lavori, forniture e servizi, per la concessione o l'erogazione di sovvenzioni, contributi, sussidi, ausili finanziari, nonchè per l'attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere, come previsto dal paragrafo 6.3.1 (pag.81) del PTPC 2018/2020?

2. ATTIVITA' di FORMAZIONE e INFORMAZIONE

  

Sono stati proposti i nominativi dei dipendenti dell'Istituzione Scolastica da inserire nei diversi corsi del programma di formazione "anticorruzione", come previsto dal paragrafo 2.4 (pag.15) del PTPC 2018/2020?

NOTA VARGIUSCUOLA: I DS devono aver comunicato all’USR i nominativi di coloro da inserire nei corsi anticorruzione

  

Sono state messe in atto le azioni di formazione indirizzate al personale in materia di anticorruzione e trasparenza?

NOTA VARGIUSCUOLA: ricordiamo che nei primi mesi del 2018 Vargiu Scuola ha fatto numerosi interventi di formazione in tutto ill territorio regionale sulle novità normative in materia di privacy, trasparenza, CAD e lotta alla corruzione cui potrebbe aver partecipato anche del personale del vostro istituto.   

  

E' stata effettuata apposita attività formativa per il personale scolastico inerente le diverse tipologie di accesso (accesso documentale, accesso civico semplice e generalizzato)?

NOTA VARGIUSCUOLA: ricordiamo che negli interventi di formazione tenuti nel corso dell'anno da Vargiu Scuola si è anche parlato delle diverse tipologie di accesso. Verificare la partecipazione del peronale della vostra scuola ad uno degli interventi da noi organizzati.  

Sono state implementate iniziative formative e informative in materia di trasparenza a beneficio di tutti gli stakeholder dell'istituzione scolastica, anche mediante la realizzazione delle c.d. "Giornate della Trasparenza" (Paragrafo 5.1.3.1 pag. 55 - PTPC 2018/2020)?

NOTA VARGIUSCUOLA: Vargiu Scuola ha già tenuto e continua ad organizzare interventi di formazione del personale scolastico in materia di trasparenza ed anticorruzione da cui riteniamo sia importante partire prima di poter organizzare una delle Giornate della Trasparenza, previste dall’articolo 10, comma 6, del decreto legislativo n. 33/2013. Tali giornate, che a nostro parere devono essere accuratamente programmate solo dopo che la scuola ha avviato un processo di adeguamento della propria amministrazione, sono dedicate alla condivisione con tutti gli stakeholder delle migliori pratiche, le esperienze, i risultati, le novità e lo stato di attuazione della normativa in materia di trasparenza e prevenzione della corruzione all’interno dell’istituzione scolastica.

Indicare data e modalità di svolgimento delle "Giornate della Trasparenza" già realizzate

3. TRASPARENZA e INTEGRITA': i RESPONSABILI e i REFERENTI nelle Istituzioni Scolastiche

Al fine di consentire l'aggiornamento della Sezione per la Trasparenza e Integrità del PTPC 2018/2020, si prega di indicare nome e cognome dei seguenti responsabili e referenti per l'a.s. 2018/2019: RESPONSABILE DELL'ANAGRAFE PER LA STAZIONE APPALTANTE (RASA), REFERENTE PER LA TRASPARENZA, RESPONSABILE PER LA PUBBLICAZIONE DEI DATI, REFERENTE PER LA FORMAZIONE

 NOTA VARGIUSCUOLA: riportiamo di seguito alcune indicazioni sulle nomine delle figure richieste dall'USR

RESPONSABILE DELL'ANAGRAFE PER LA STAZIONE APPALTANTE (RASA): Il DL 18 ottobre 2012, n. 179 ha istituito presso l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture l’Anagrafe Unica delle Stazioni Appaltanti (AUSA) presso cui tutte le stazioni appaltanti hanno l’obbligo di registrarsi e di mantenere aggiornati i dati. Ciascuna stazione appaltante deve quindi nominare un Responsabile dell’Anagrafe per la Stazione Appaltante (RASA) con l’incarico di provvedere alla iniziale verifica o compilazione nonché al successivo aggiornamento delle informazioni per l’iscrizione della Stazione Appaltante di appartenenza nell’AUSA. Dall’obbligo di iscrizione ed aggiornamento dei dati derivano, in caso di inadempimento, la nullità degli atti adottati e la responsabilità amministrativa e contabile dei funzionari responsabili;

Nel caso in cui non lo abbia ancora fatto, il dirigente scolastico dovrà nominare il RASA il quale dovrà richiedere la prenotazione del Profilo RASA, secondo le seguenti modalità operative:

  • per i nuovi utenti registrarsi all’indirizzo internet https://servizi.anticorruzione.it, il quale rilascerà “Nome utente” e “Password” per l’accesso ai sistemi informatici. Il nome utente coinciderà con il codice fiscale del soggetto;
  • autenticarsi mediante i suddetti “Nome utente” e “ Password” al portale internet dell’Autorità all’indirizzo internet https://servizi.anticorruzione.it/;
  • richiedere l’associazione delle proprie credenziali al profilo di RASA - Responsabile Anagrafe Stazione Appaltante, secondo le modalità operative dettagliate nel manuale utente pubblicato nella sezione dell’area Servizi del portale internet dell’Autorità (link http://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/Servizi/ServiziOnline/_RegistrazioneProfilazioneU);
  • inserire ed inviare le informazioni richieste riguardanti il proprio profilo e riscontrarne la correttezza nella sezione “Profili in attesa di attivazione”;

Su Alfresco la bozza della lettera di nomina del RASA al link http://alfresco.vargiuscuola.it:82/share/page/context/shared/document-details?nodeRef=workspace://SpacesStore/cc1caf6d-0285-4786-8bb8-1b26a0ea370c

REFERENTE PER LA TRASPARENZA: Il P.T.P.C. e T. dell' USR Sardegna dispone che all’interno di ciascuna istituzione scolastica sia individuato un Referente per la trasparenza (inteso quale punto di riferimento) che ha il compito di svolgere ogni utile operazione affinché “Amministrazione Trasparente” sia costantemente aggiornata con dati e informazioni coi criteri di qualità richiesti. Altro compito è quello di svolgere attività di controllo e stimolo affinché venga assicurato il raggiungimento degli obiettivi fissati in materia di Anticorruzione e trasparenza (in collaborazione coi Responsabili Pubblicazione Dati). Sollecitati ad esprimere un parere su chi possa assumere l’incarico di Referente per la Trasparenza possiamo dire questo può essere ovviamente ricoperto dal dirigente scolastico ma anche da altre figure presenti all'interno dell'amministrazione. In particolare se il dirigente scolastico assume il ruolo di responsabile della pubblicazione dei dati (vedere punto successivo), il DSGA potrebbe assumere il ruolo di referente per la trasparenza in considerazione che è proprio compito di tale figura quello di organizzare l'attività amministrativa, assegnare i compiti al personale amministrativo e vigilare sul loro operato (anche in relazione alla pubblicazione in amministrazione trasparente). Si precisa che in questo caso si parla di un referente con funzioni di "controllo e di stimolo" e che la responsabilità dei contenuti di Amministrazione Trasparente rimane comunque al DS (responsabile della pubblicazione dei dati). In ogni caso tale figura, "intesa quale punto di riferimento" come specificato dall'ultimo aggiornamento del PTPC e T, deve essere interna all'amministrazione e non può essere un consulente esterno (la nostra società è di fatto referente per la trasparenza negli istituti da lei assistiti ma come "consulente" e non come "punto di riferimento" dell'amministrazione).

RESPONSABILE PER LA PUBBLICAZIONE DEI DATI: Il P.T.P.C. e T. dell’USR Sardegna prevede che in ogni amministrazione scolastica il dirigente scolastico o un suo incaricato debbano assumere il ruolo di Responsabili della pubblicazione il cui nominativo deve essere comunicato all’USR. Interpretando la richiesta dell'USR che, come sembra evidente in diversi punto del P.T.P.C. e T., vorrebbe un unico interlocutore, ci sembra di poter dire che sarebbe opportuno comunicare per tale ruolo il nominativo del dirigente scolastico. Questo è anche coerente con il termine “responsabile” poiché è il dirigente scolastico che è responsabile di qualunque pubblicazione (o omissione). Da un altro punto di vista per l’attuazione concreta della normativa il DS ed il DSGA dovranno definire nella loro programmazione chi materialmente ha il compito di pubblicare ogni specifico dato o documento. E’ allora opportuno definire un piano in cui per ciascun documento ad obbligo di pubblicazione (vedere allegato 1 della delibera ANAC 1310) viene specificato il nome dell'incaricato deòlla pubblicazione.

4. MAPPATURA dei PROCESSI a RISCHIO CORRUTTIVO

E' stato costituito, presso l'istituzione scolastica, un gruppo di lavoro - composto dalle varie componenti e professionalità della comunità scolastica - che si occupi della mappatura dei processi a maggior rischio corruttivo per l'istituzione scolastica?

NOTA VARGIUSCUOLA: il PTPCT prevede che ciascuna scuola costituisca un gruppo di lavoro composto dalle varie componenti e professionalità della comunità scolastica, che si occupi della mappatura dei rischi, alla sua definizione e comunicazione all’U.S.R. Ciascuna scuola dovrebbe aver già inviato la propria mappatura dei processi a maggior rischio corruttivo sulla base della quale l'USR ha realizzato un documento di sintesi pubbicato nel PTPCT e che mettiamo a disposizione in estratto nel link su alfresco.

  

Facendo riferimento alle Linee Guida sull'Applicazione alle Istituzioni Scolastiche delle disposizioni della Legge 190/2012, nonché alla "Mappatura dei processi a rischio corruttivo per le Istituzioni scolastiche della Sardegna" (pag.43 - PTPC 2018/2020), si ritiene che siano riprodotti correttamente i processi inerenti le attività dell'Istituzione Scolastica, per l'identificazione, valutazione e trattamento dei rischi corruttivi (Paragrafo 4.9 pag. 41 - PTPC 2018/2020)?

5. COLLEGAMENTO tra PTPCT e DOCUMENTI di PROGRAMMAZIONE delle ISTITUZIONI SCOLASTICHE

La redazione del PTOF, del Programma Annuale, del Piano di Miglioramento e di eventuali altri documenti programmatori, è stata effettuata coerentemente con quanto quanto riportato nel PTPCT 2018/2020 e, in particolare, tenendo conto di quanto riportato nella "Mappatura dei processi a rischio corruttivo per le Istituzioni Scolastiche" (Paragrafo 6.1 pag. 79 PTPC 2018/2020)? 

  

6. PERFORMANCE

E' presente, nella sezione denominata “AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" del sito istituzionale dell'istituzione scolastica, un'area tematica titolata "PERFORMANCE" che riporti le due sottosezioni "Ammontare complessivo dei premi" e "Dati relativi ai premi" (Paragrafo 5.1.2 pag. 54 - PTPCT 2018/2020)? 

 NOTA VARGIUSCUOLA: nel PTPCT viene ricordato che la pagina web “Amministrazione trasparente” contiene, conformemente all’allegato tecnico di cui al Decreto Legislativo n. 33/2013, un’area tematica titolata “Performance” all’interno della quale vengono pubblicati, nei tempi indicati dall’ANAC, i documenti e i dati collegati alla materia della performance. In particolare, le due sottosezioni “Ammontare complessivo dei premi” e “Dati relativi ai premi” sono finalizzate alla trasparenza delle risorse connesse alla produttività stanziate ed erogate, nonché dei dati relativi alla assegnazione, in forma aggregata, del trattamento accessorio del personale, al fine di evidenziare il livello di selettività utilizzato nella distribuzione dei premi e degli incentivi.

  

7. CONTROLLI di REGOLARITA'

In sede di controllo di regolarità amministrativo contabile da parte dei Revisori dei Conti sono emerse irregolarità che hanno dato luogo anche a specifici rilievi da parte dei medesimi?

  

Indicare quali rilievi sono stati formulati 

8. CODICE di COMPORTAMENTO e CODICE DISCIPLINARE

Sono presenti, in evidenza sulla home page del sito istituzionale dell'istituzione scolastica, il Codice di Comportamento dei dipendenti pubblici e il Codice disciplinare?

 NOTA VARGIUSCUOLA: il codice disciplinare e quello di comportamento dei dipendenti pubblici vanno pubblicati in "Amministrazione trasparente / disposizioni generali /atti generali"

codice disciplinare docenti: link alfresco 

codice disciplinare ATA: link alfresco

codice di comportamento dipendenti PA: link alfresco

codice di condotta relativo alle molestie sessuali sul posto di lavoro: link alfresco

9) GDPR- REGOLAMENTO (UE) 2016/679 del PARLAMENTO EUROPEO e del CONSIGLIO del 27 aprile 2016

L'istituzione scolastica ha provveduto alla designazione, in virtù della propria autonomia, del Responsabile della Protezione dei Dati (Nota MIUR prot. n. 563 del 22 maggio 2018)?

NOTA VARGIUSCUOLA: verificare di aver formalizzato la nomina del RPD e di aver fatto comunicazione del nominativo al Garante privacy attraverso il link https://servizi.gpdp.it/comunicazione-rpd/compilaModulo   

Il Responsabile della Protezione dei Dati individuato è una figura interna o esterna all’amministrazione?

   

Tenendo conto della previsione dell’articolo 37, comma 3 del Regolamento UE 679/2016 riguardo alla nomina di un unico Responsabile della protezione dei dati per più autorità pubbliche, indicare se l'istituzione scolastica si è avvalsa di tale opportunità (vedasi anche nota MIUR n. 563 del 22 maggio 2018) 

NOTA VARGIUSCUOLA: devono rispondere affermativamente solo le scuole che hanno costituito una rete per individuare un RPD   

E' disponibile apposita informativa sull'identità e sui dati di contatto del Titolare del trattamento dei dati personali e del Responsabile della protezione dei dati personali (se presente)? 

NOTA VARGIUSCUOLA: rispondere affermativamete e verificare che vengano citati i dati di contatto dell'RPD sulle informative privacy 

  

E' stata effettuata - da parte del Titolare del trattamento dei dati personali - una valutazione dell’impatto dei trattamenti previsti sulla protezione dei dati personali (ex art. 35 Reg. UE 679/2016)?

NOTA VARGIUSCUOLA: in questa fase per le scuole da noi assistite abbiamo effettuato una valutazione generale dei trattamenti effettuati che è poi uella riportata nel registro delle attività di trattamento di cui alla successiva domanda. La valutazione d'impatto ex art. 35 Reg. UE 679/2016 (DPIA) è invece riservata ai trattamenti ritenuti meritevoli di maggior attenzione. Al momento stiamo lavorando ad una DPIA relativa all'uso di social, classi virtuali e BIOD nello svolgimento dell'attività didattica ed educativa.     

L'istituzione scolastica utilizza, nell'ambito della propria autonomia e in qualità di titolare dei dati di propria competenza, un Registro delle attività di trattamento svolte sotto la propria responsabilità (art. 30 Reg. UE 679/2016; nota MIUR prot. 877 del 3 agosto 2018)? 

NOTA VARGIUSCUOLA: Vargiu Scuola ha messo a disposizone delle scuole da lei assistite la seguente bozza del registro delle attività di trattamento: link alfresco 

In caso di raccolta presso l’interessato di dati che lo riguardano, il titolare del trattamento ha fornito all’interessato, nel momento in cui i dati personali sono ottenuti, le informazioni secondo quanto previsto dall'art. 13 Reg. UE 679/2016?

NOTA VARGIUSCUOLA: rispondere affermativamente ed accertarsi di aver definito delle procedure che consentono sempre di fornire l'informativa agli interessati (caricare le informative famigliedipendentifornitori sul sito)

Sono state predisposte istruzioni/informazioni concernenti il trattamento dei dati personali indirizzate al personale scolastico? 

NOTA VARGIUSCUOLA: le istruzioni/informazioni concernenti il trattamento dei dati personali sono contenute nelle nomine e nelle linee guida per il personale fornite da Vargiu Scuola (su alfresco i modelli di nomina unità organizzativa docenti, linee guida personale amministrativo, linee guida collaboratori scolastici).

Indicare se si è provveduto all'aggiornamento dell'informativa riguardante la Privacy nel sito web dell'istituzione scolastica

NOTA VARGIUSCUOLA: rispondere affermativamente (sulla piattaforma alfresco le informative famigliedipendenti e fornitori)  

Il personale dell'istituzione scolastica ha fruito del corso di formazione in autoistruzione "GDPR - General Data Protection Regulation" , il cui avvio è stato comunicato con nota MIUR prot. n. 1123 del 25 maggio 2018? 

  

Indicare quali figure professionali interne all'istituzione scolastiche hanno fruito del corso (Dirigente Scolastico, DSGA, Assistente Amministrativo, Docente, Altro)

10. RILEVAZIONE ANOMALIE, CRITICITA' e PROPOSTE

Segnalare eventuali anomalie inerenti il rispetto delle prescrizioni del PTPC, come previsto dal paragrafo 2.4 (pag.15) del PTPC 2018/2020

  

Segnalare eventuali criticità relative al PTCP 2018/2020 

  

Segnalare eventuali proposte di miglioramento al PTCP 2018/2020

Con riferimento all'All.1 del PTPC 2018/2020 relativo agli obblighi di pubblicazione - e tenendo conto di quanto riportato nella Delibera ANAC n.430 del 13 aprile 2016 ("Linee guida sull'applicazione alle istituzioni scolastiche delle disposizioni di cui alla legge 6 novembre 2012, 190 e al decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33") -, si ritiene che quanto in esso contenuto sia adeguato, in considerazione delle peculiarità e della natura e delle funzioni svolte dalle istituzioni scolastiche?

  

11. PROPOSTE PER SEMINARI A LIVELLO REGIONALE

Segnalazioni di esigenze e/o problematiche da trattare in eventuali incontri formativi a livello regionale